Lo spurgo dei freni fa parte delle operazioni di manutenzione ordinariaIn questa puntata si descrivono i principali problemi che possono affliggere i freni, e si danno delle indicazioni per una corretta manutenzione

Molti incidenti stradali sono provocati dall’inefficienza dei freni, indicatori importanti sono il comportamento  dell’auto e la reattività del pedale del freno. Se la vettura sbanda a destra o a sinistra quando si frena, o se si avvertono forti vibrazioni è segno che i freni sono sensibilmente usurati. Non si devono sottovalutare i segni premonitori: un pedale “spugnoso” può significare che dell’aria è entrata nel circuito frenante o che il livello del liquido è basso.

La sensazione di pedale “spugnoso”, unita all’abbassamento del livello del liquido dei freni può anche indicare uno stato di usura dell’impianto, perciò ogni volta che è possibile, verificare che il serbatoio del liquido dei freni sia riempito fino al punto prescritto; se non è così, significa che il liquido mancante rimane nel freno a riempire gli spazi provocati dall’usura. Molte auto che sono state a lungo ferme presentano questo tipo di problema.

Molte auto moderne hanno l’ABS. Questo dispositivo innesca una sequenza rapida di piccole frenate successive per evitare il bloccaggio delle ruote quando si frena in condizioni di emergenza. Se la spia dell’ABS si accende, è probabile che i sensori alle ruote abbiano rilevato un accumulo eccessivo di particelle metalliche provenienti dai freni. In molte auto, il sistema ABS è progettato per disattivarsi quando avviene un accumulo di tali particelle, ma la disattivazione dell’ABS non impedisce la frenata, sospende soltanto l’effetto anti-bloccante. Le auto più vecchie non hanno ABS, perciò una guida accorta e una manutenzione regolare sono indispensabili per evitare incidenti.

E’ abbastanza normale rifare I freni ogni 20.000-30.000 chilometri. Il controllo comprende di solito la verifica dei dischi, dei ceppi dei tamburi, delle ganasce e dei tubi dell’impianto idraulico. L’impianto deve essere spurgato ogni due anni; con l’occasione, si deve provvedere anche al ricambio del liquido.

Il liquido dell’impianto frenante assorbe l’umidità e diviene acido dopo due anni o 35.000 chilometri. Verificate nel manuale d’uso o chiedete a un’autofficina di vostra fiducia quale tipo di freni è montato sull’auto e come si fa a metterli a punto. Per esempio, molti freni a tamburo si regolano automaticamente quando si tira il freno a mano.

Evitate il fai-da-te. I freni non sono un componente su cui persone inesperte possono intervenire in sicurezza. Rivolgetevi alla vostra autofficina di fiducia. Alla de-ba, meccanici esperti possono intervenire sull’impianto frenante di auto dell’ultima generazione e anche su quello di auto d’epoca. Gli interventi sono coperti da garanzia, ma la garanzie migliore è quella di avere un lavoro fatto a regola d’arte ed eseguito da personale altamente qualificato.

Se vuoi ulteriori informazioni sulla manutenzione dei freni, rivolgiti al nostro meccanico per una consulenza gratuita on line, oppure consulta gli articoli in primo piano per scoprire se abbiamo già trattato l’argomento che ti interessa.

I freni – Terza puntata - Ultima modifica: 4 maggio 2016 - Autofficina de-ba